Trovato uno strano "camino" forse una delle "bocche" del macchinario alieno

Andare in basso

Trovato uno strano "camino" forse una delle "bocche" del macchinario alieno

Messaggio Da giallop il Sab Set 26, 2009 1:53 pm

E' una notizia fresca fresca ancora al vaglio, la prima impressione che mi sono fatto è che il foro descritto nell'articolo, possa essere un condotto del macchinario alieno per la fuoriuscita delle sfere di energia...

L'articolo è stato tradotto in italiano con un programma, quindi non troppo attendibile alla pagina Web:
http://english.pravda.ru/science/mysteries/25-09-2009/109507-devil_cemetery-0

Meteorite di Tunguska Creò il Cimitero di Diavolo nella Siberia della Russia

C'è un prato chiamato “il Cimitero di Diavolo” non lontano dal villaggio di Kova nella regione di Krasnoyarsk della Russia. Il prato è coperto con resti di uccelli ed animali che per della ragione non decompongono. Vegetazione sul prato è piuttosto scarsa, rami di albero sono lavorati a giornata, animali non vivono qui, e persone che accadono di venire al prato sviluppano mal di testa e l'ansia inspiegabile. Loro dicono quell'energia rovinosa del luogo ha qualche cosa per fare con la caduta della meteorite di Tunguska.

Fra una decade, da 1980 fino a 1990 approssimativamente 75 persone che andarono a cercare il prato perirono in taiga. Tre gruppi organizzati scomparvero senza traccia. Per esempio, nel 1992 un gruppo di turisti dalla città di Nabarezhnye Chelny andata via per taiga e mai non ritornò.
Nessune delle spedizioni riuscì ad arrivare al prato. Su molti ricercatori di occasioni ' marcò mappe scomparse.
Nel 1991 una spedizione di ufologists dalla città del set di Vladivostok via per la ricerca del Cimitero del Diavolo. Uno dei partecipanti, Alessandro Renpel descrive gli eventi:
“La mano della mia bussola si gelò ed aguzzò solamente al nord. Dalle persone di sera sensazione di formicolio sviluppò nei loro corpi, alcuni svilupparono mal di denti. Ognuno osservò l'ansia crescente. Brevemente dopo 9PM noi c'avvicinammo al prato. La nostra radio si gelò, e noi girammo di nuovo.”
I membri di gruppo di ricerca fraterno “il Fenomeno” spedì le due spedizioni all'area del Cimitero del Diavolo. Ma quando loro stavano quasi per arrivare al prato, la loro attrezzatura ruppe, e loro non corsero il rischio di muoversi ulteriormente.

Il leader della spedizione Nikita says:”After di Tomin che cammina due chilometri in quella direzione, noi c'incontrammo con una struttura strana, in parte crollata localizzò diritto sul torrente. L'esame mostrò che era un vecchio mulino di acqua. Seguente a lui nella neve noi trovammo molte unghie fucinate tipico per l'inizio del 20 secolo. Noi trovammo anche un paio di unghie contemporanee, ma loro erano il bel vecchio, anche. Evidentemente, qualcuno tentò di riparare approssimativamente 30-50 anni fa il mulino.
"Sembrò bizzarro siccome il villaggio più vicino andava via cinque o sei chilometri, ed il mulino fu costruito nello spesso dei boschi. Probabilmente, persone che vivevano qui pensiero esso erano adatte per costruire la destra di mulino là persone così urbane non l'osserverebbero. Noi lasciammo il mulino in pace e cominciammo a muoverci favorisca sul torrente. Noi stavamo camminando, guardando da vicino ad alberi nevosi, tentando di trovare una risposta ad un quasi 100 anni vecchio enigma. Ma silenzio solamente oscuro di taiga era il nostro compagno."
Tomin crede che le anomalie del Cimitero del Diavolo sono connesse con la caduta della meteorite di Tunguska. Nel 1908, un “stella cadde il cielo” e pastori andarono a cercarlo. Sul loro modo loro non inciamparono lontano su un'area bruciata in taiga con un buco nel medio dalla strada dove loro pascolarono. La strada fu trasportata più tardi via tre chilometri da quando loro preoccuparono che i loro bestiame bovino vagheranno via al Cimitero del Diavolo e morranno facendo fiasco il buco. Ma nonostante tutti questo, atterrisce continuato a pascolare in luoghi familiari e non evitò il Cimitero del Diavolo. La mortalità massiccia di bestiame bovino costrinse le persone di villaggi vicini Kostino, Chemba e Karamyshevo per muoversi fuori.
Nei tardi 1920s, un esperto di bestiame chiamato, Semchenko sviluppò un interesse nel prato. Lui gettò una corda con un carico alla fine nel buco nel centro del prato. La corda precipitò molta dozzina misura, ma mai non giunse al fondo. Semchenko notò che uccelli morti posarono solamente vicini il buco, e la loro carne era di un strano imporpori colore.
C'è un'altra versione che spiega questo fenomeno. Nel Victor Zhuravlev del 1980s, un professore della fisica e le matematiche, un membro di Meteorite Comitato del Settore siberiano dell'Accademia di Scienza dell'URSS suggerì, che un fuoco sotterraneo sta bruciando lentamente sotto il Cimitero del Diavolo. Un confine del coalfield di Tungus passa tuttavia quella regione. In caso di mancanza di ossigeno, carbone bruciando è accompagnato dall'emissione di benzina di monossido di carbone incolore ed inodore che è velenosa per organismi viventi. Comunque, questa teoria non spiega attrezzatura rotta o scomparsa di mappe.

Yoki.Ru
avatar
giallop
VICEPRESIDENTE DEL FORUM
VICEPRESIDENTE DEL FORUM

Maschio Gemelli Tigre
DATA DI ISCRIZIONE : 02.02.09
NUMERO DI MESSAGGI : 1037
ETÀ : 44 LOCALITÀ : Parma
RISPETTO REGOLE : SI
PUNTI : 5507 REPUTAZIONE : 28
MEDAGLIE : Esperto misteri e ufologia Esperto scienza

http://tunguska-siberia.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Re: Trovato uno strano "camino" forse una delle "bocche" del macchinario alieno

Messaggio Da Lily97 il Sab Set 26, 2009 2:46 pm

Io non credo che c'entri con Tunguska. Suspect

Lily97
SERGENTE
SERGENTE

DATA DI ISCRIZIONE : 18.09.09
NUMERO DI MESSAGGI : 59
RISPETTO REGOLE : SI
PUNTI : 3364 REPUTAZIONE : 3

Torna in alto Andare in basso

Re: Trovato uno strano "camino" forse una delle "bocche" del macchinario alieno

Messaggio Da giallop il Dom Set 27, 2009 12:11 pm

La corda precipitò molta dozzina misura, ma mai non giunse al fondo.

La corda molto lunga non riesce a toccare il fondo, il luogo è tossico per gli organismi viventi, questi elementi mi fanno pensare e sospettare ad un' analogia con le descrizioni che Valery Uvarov riporta nel suo studio "La misteriosa Valle della Morte Siberiana".


Uvarov ci fa conoscere la testimonianza (30 minuti prima dell'esplosione avvenuta a Tunguska il 30 Giugno 1908) di un' uomo che assiste alla generazione di una sfera (vedere il post su questo forum che parla del macchinario alieno) presso la miniera di Stefanovsky. La terra comincia a trema sotto i suoi piedi, di li a poco il testimone avrà coscienza di un fatto incredibile: il fondo del lago che si trova davanti è artificiale Exclamation

Il lago comincia a prosciugarsi mentre due battenti enormi in ferro si aprono. Successivamente uscirà una colonna di fuoco alla cui sommità si formerà uno dei "Terminetor" (come li chiama Uvarov) che distruggeranno (insiema ad altre sfere di energia) il mateorite di Tunguska:



Questo episodio coincide sorprendentemente bene con i testi della saga Olonkho e con i racconti degli anziani relativi al luogo denominato Tong Duurai, attraverso il quale scorre il torrente Ottoamokh ("buchi nel terreno"), dove vi sono pozzi di incrdibile profondità conosciuti come "gli abissi ridenti". Secondo le leggende, da questi si librano turbini ardenti. Dopo un lungo periodo di calma, circa un secolo prima di ogni grande esplosine o serie di esplosioni, si dovrebbe verificare un evento di minore entità. Le leggende narrano che dall'"orifizio di ferro" emergeva un'esile colonna di fuoco, alla cui sommità comparva una grande palla di fuoco, accompagnata in volo dal suo seguito, "uno sciame di turbini fatalmente maledetti." che portavano devastazione nelle vicinanze. Accompagnata da quattro scoppi di tuono in successione, si librava ad un 'altezza ancora più elevata e volava via, lasciando dietro di sé una lunga "scia di fuoco e fumo". Poi, in distanza, risuonava il cannoneggimento delle sue esplosioni...
Un aspetto degno di nota è che le leggende Yakut contengono davvero tanti riferimenti a esplosioni, turbini ardenti e al lancio di sfere fiammeggianti vomitate da "un orifizio che eruttava fumo e fuoco" con un "enorme coperchio d'acciaio", nelle cui profondità si trova un intero paese sotterraneo. Questo paese è abitato da un focoso furfante "il quale dissemina contagio e scaglia una sfera ardente" — il gigante Uot Usumu Tong Duurai (che si può tradurre come "il criminale straniero che ha perforato la terra e si nasconde nelle profondità, seminando tutt'attorno devastazione con un turbine ardente".
Valery Uvarov
avatar
giallop
VICEPRESIDENTE DEL FORUM
VICEPRESIDENTE DEL FORUM

Maschio Gemelli Tigre
DATA DI ISCRIZIONE : 02.02.09
NUMERO DI MESSAGGI : 1037
ETÀ : 44 LOCALITÀ : Parma
RISPETTO REGOLE : SI
PUNTI : 5507 REPUTAZIONE : 28
MEDAGLIE : Esperto misteri e ufologia Esperto scienza

http://tunguska-siberia.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Re: Trovato uno strano "camino" forse una delle "bocche" del macchinario alieno

Messaggio Da GIANLUCA1989 il Dom Set 27, 2009 1:09 pm

Eccomi di ritorno Very Happy ..ieri ero occupato a Roma in una manifestazione... Very Happy

La corda molto lunga non riesce a toccare il fondo, il luogo è tossico per gli organismi viventi, questi elementi mi fanno pensare e sospettare ad un' analogia con le descrizioni che Valery Uvarov riporta nel suo studio "La misteriosa Valle della Morte Siberiana".

Sembra quasi una rampa di lancio oppure un accesso per astronavi aliene.... forse scendoci si arriva all'accesso della struttura aliena Very Happy

SIAMO NEL 3000!! Very Happy e allora perché non facciamo scendere in quel buco un robot Very Happy un robot tipo quelli marziani... solo cosi possiamo analizzare il buco senza rischi Very Happy

________________________firma________________________

Sono l'amministratore del forum: Questo è il mio blog: La scienza dello spazio e la mia pagina facebook CITTA' DI RIETI
avatar
GIANLUCA1989
PRESIDENTE DEL FORUM
PRESIDENTE DEL FORUM

Maschio Cancro Serpente
DATA DI ISCRIZIONE : 22.03.08
NUMERO DI MESSAGGI : 2475
ETÀ : 29 LOCALITÀ : Rieti
RISPETTO REGOLE : SI
PUNTI : 6942 REPUTAZIONE : 14
MEDAGLIE : Esperto scienza ESPERTO TECNOLOGIA E INFORMATICA Esperto misteri e ufologia

http://WWW.GIANLUCA1989.BLOGSPOT.COM

Torna in alto Andare in basso

Re: Trovato uno strano "camino" forse una delle "bocche" del macchinario alieno

Messaggio Da giallop il Dom Set 27, 2009 1:23 pm

Hai ragione basterebbe usare un poco della nostra tecnologia per risolvere il caso. bounce
Neanche a farlo apposta ogni volta che ci si avvicina alla verità non se ne fa più niente (vedi cratere Potomsky, i calderoni della valle della morte, ecc.) , scommetto che anche questo "cimitero del diavolo" non verrà mai esplorato, o meglio chi lo farà non dirà mai cosa si trova la sotto(salvo venga riscontrato un fenomeno naturale)... e senza prove tutti i discorsi che si possono fare rimangono campati per aria.... Evil or Very Mad Sad
avatar
giallop
VICEPRESIDENTE DEL FORUM
VICEPRESIDENTE DEL FORUM

Maschio Gemelli Tigre
DATA DI ISCRIZIONE : 02.02.09
NUMERO DI MESSAGGI : 1037
ETÀ : 44 LOCALITÀ : Parma
RISPETTO REGOLE : SI
PUNTI : 5507 REPUTAZIONE : 28
MEDAGLIE : Esperto misteri e ufologia Esperto scienza

http://tunguska-siberia.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Re: Trovato uno strano "camino" forse una delle "bocche" del macchinario alieno

Messaggio Da giallop il Mer Ott 28, 2009 9:41 pm

Questo foro nel terreno con buona probabilità è un camino Kimberlitico presenti nella siberia :

da Wikipedia
Il camino kimberlitico si presenta in tutto il mondo sempre con una identica struttura. Si tratta di un camino verticale di diametro variabile, da poche centinaia di metri a un massimo di due chilometri, composto da kimberlite. Questo camino scende verticalmente restringendosi man mano a forma di carota. Tra i 600 m e i 2 km esso lascia posto a dicchi con un diametro tra i 5 e i 20 metri, pieni di roccia kimberlitica non frammentata. Questi dicchi scendono fino alla camera magmatica che ha dato origine all'eruzione, si suppone sia posta tra i 150 km e i 200 km di profondità. In superficie, a differenza delle altre eruzioni vulcaniche non si forma un cono di dimensioni importanti, ma un piccolo cono di lapilli e ceneri che con il tempo scompare quasi completamente. alieno2
avatar
giallop
VICEPRESIDENTE DEL FORUM
VICEPRESIDENTE DEL FORUM

Maschio Gemelli Tigre
DATA DI ISCRIZIONE : 02.02.09
NUMERO DI MESSAGGI : 1037
ETÀ : 44 LOCALITÀ : Parma
RISPETTO REGOLE : SI
PUNTI : 5507 REPUTAZIONE : 28
MEDAGLIE : Esperto misteri e ufologia Esperto scienza

http://tunguska-siberia.blogspot.com/

Torna in alto Andare in basso

Re: Trovato uno strano "camino" forse una delle "bocche" del macchinario alieno

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum